Il Mottarone

Situato tra Lago Maggiore e Lago d’Orta, il Mottarone è ritenuto uno dei balconi naturali più belli di tutto il Piemonte e non solo.

La sua formazione orografica consente di spaziare a 360° dalla Pianura Padana alle cime delle Alpi. L’occhio del visitatore è colpito dalla vetta del Monte Rosa e dai sette laghi (Maggiore, d’Orta, Mergozzo, Varese, Comabbio, Monate, Biandronno), adagiati in una culla naturale.

Facile scorgere, nelle giornate di bel tempo, la vetta triangolare del Monviso.

 

 

« Stresa è zeppa di aristocratici. C’è la Duchessa di Genova e la Regina Margherita, … Ma il più aristocratico di tutti è il Mottarone per il suo panorama davvero grandioso. »
(Karl Tuber)
« Il panorama del Righi è severo, quello del Mottarone è pieno di sorrisi. A conti fatti sul Righi mi recherei una volta stanco della vita. Sul Mottarone vorrei passare la luna di miele »
(Federico Balli)
« Hosanna in excelsior! Eccoci sul Mottarone! S’io fossi il re del mondo, avrei tanta fede da trasportare questo quadro incantevole nei giardini della mia reggia! »
(Valentino Carrera)
Come raggiungere il Mottarone

La vetta è raggiungibile tramite due strade, costruite verso la metà del secolo scorso: la provinciale 41 – che percorre il versante sud salendo da Armeno – e “La Borromea”, una strada a pedaggio che sale dalla località Alpino lungo il versante est.

La cima è inoltre raggiungibile tramite la Funivia Stresa-Alpino-Mottarone, riaperta nell’agosto del 2016, che parte da Piazzale Lido, a Carciano, frazione di Stresa e in circa venti minuti raggiunge un pianoro nei pressi della cima del Mottarone.

LINK UTILI

Ufficio Turistico Stresa     Funivia Stresa-Mottarone     Alpyland     Borromeo     Distretto dei Laghi
     Navigazione Lago Maggiore     Scuola Sci Mottarone     Mottarone Ski